Photos

Photographer's Note

“You should come with me to the end of the world
We could lay all day on the quiet sands
I would introduce you to my friend the bird
who sings and flies along the fairy trend “

Demis Roussos

(You can hear this song: Here)

This apocalyptic sky inspired me this title: it really looks like the end of the world is coming… furthermore with this expression often we mean a fantastically fine place, just as in the words of the famous song of Demis Roussos, and I think this place may deserve this appellation.

But these shallow waters hide a sunken ancient city: Nora, founded by the Phoenicians, became one of the most active and prosperous harbours in Sardinia, utilized and embellished by the Romans… then a dramatic fate fell upon it. With the fall of the West Roman Empire, the Mediterranean sea became infested with pirates and the coasts of Sardinia, no more protected by Romans armies, became an unsafe place to live. So the inhabitants of Nora moved inland and built another town (Pula) still existing today, some km away from the sea. Nora sank into the water because of a subsiding phenomenon of the coast level and disappeared from the face of the earth: the end of a town and also the end of an era or of a world. Even its memory was lost… then one day, at the beginning of the last century, a strong sea gale moved the sand dunes of the beach and revealed tombs and walls of the forgotten town…

ITALIANO

Il titolo mi è stato ispirato da questa visione apocalittica: sembra proprio che stia per arrivare la fine del mondo… inoltre con questa espressione spesso si intende un posto dalla bellezza fantastica, proprio come è inteso nella famosa canzone di Demis Rousssos (vedi link), ed io penso che questo luogo meriti una tale espressione.

Ma queste acque poco profonde celano una antica città affondata: Nora. Fondata dai fenici, divenne sotto i cartaginesi uno dei porti più attivi e prosperi della Sardegna, utilizzato e abbellito poi da romani…
Ma un destino drammatico l’aspettava al varco. Con la caduta dell’impero romano d’occidente, il Mediterraneo divenne territorio di caccia dei pirati barbareschi e le coste della Sardegna, non più protette dalle truppe romane, divennero un posto insicuro in cui vivere. Così gli abitanti di Nora si spostarono all’interno dove fondarono un’altra città (Pula) tuttora esistente, ad alcuni chilometri dal mare. Nora affondò lentamente nel mare a causa di un fenomeno di bradisismo delle coste e scomparve dalla faccia della terra: la fine di una città e anche la fine di un’era o di un mondo. Perfino il ricordo andò perduto…
Quindi un giorno, all’inizio del novecento, una forte burrasca smosse le dune sabbiose della spiaggia e rivelò tombe e mura della città dimenticata…

-------------------------------------------------
ISO Speed Ratings = 100
Metering Mode = Center Weighted Average
Focal Length = 7.4mm (35 mm equivalent: 35 mm)

Photo Information
Viewed: 2868
Points: 116
Discussions
Additional Photos by Ingenua Mente (Longroute) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 2681 W: 169 N: 4719] (19600)
View More Pictures
explore TREKEARTH