Photos

Photographer's Note

Probabilmente sto esagerando con le foto di questo acquedotto, ma ho desiderato per molti anni di poterlo vedere e, appena l'ho visto, non sono rimasto assolutamente deluso, anzi, lo trovo più bello di come avrei potuto immaginare.

Secondo una leggenda popolare fu il diavolo, e non i romani, a costruire l'acquedotto. Una donna che lavorava come portatrice d'acqua, trasportando la propria secchia tra le strette strade della città, incontrò il diavolo: lei gli promise la propria anima se fosse riuscito a portare l'acqua a casa sua prima del canto del gallo. Quando scese la notte una grossa tempesta invase la città. Nessun cittadino, a parte la donna, sapeva che aveva origini soprannaturali, e lavorava per conto del demonio al fine di portare a termine la sua parte del contratto. Lei si pentì dell'accordo fatto e pregò tutta la notte per evitare di doverlo rispettare. Secondo la leggenda il gallo cantò poco prima che il diavolo potesse posare l'ultima pietra, per cui la sua anima fu salva.
La donna confessò il proprio peccato ai cittadini che, dopo aver spruzzato gli archi con acqua santa, furono felici di accettare la nuova aggiunta alla città. Convinti che fosse stato un miracolo a salvare l'anima della donna, i cittadini posero le statue della Vergine e di Santo Stefano come ricordo.

Photo Information
  • Copyright: carlo dl (carlo62) Gold Star Critiquer/Silver Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 5671 W: 34 N: 7542] (74860)
  • Genre: Places
  • Medium: Color
  • Date Taken: 2018-11-24
  • Categories: Architecture
  • Exposure: 1/636 seconds
  • Photo Version: Original Version
  • Date Submitted: 2019-02-09 14:23
Viewed: 330
Points: 46
Discussions
  • None
Additional Photos by carlo dl (carlo62) Gold Star Critiquer/Silver Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 5671 W: 34 N: 7542] (74860)
View More Pictures
explore TREKEARTH